La Stanza

delle rose

 

Posizione ricoperta: Fondatore e Presidente

 

L’Associazione La Stanza delle Rose nasce a Tivoli nel Febbraio 2006 da un'idea di Martina Santese con l’obiettivo di promuovere e divulgare la cultura musicale classica con particolare riferimento al repertorio lisztiano.

La scelta del nome vuole infatti essere un omaggio ai lunghi periodi durante i quali il grande musicista Franz Liszt soggiornò nella celebre Villa d’Este a Tivoli tra il 1865 e il 1886. In un appartamento al secondo piano del palazzo una piccola camera era da lui adibita a stanza da musica: la chiamavano stanza delle rose. Tra le sue pareti videro la luce alcuni capolavori tra cui Les Jeux d'Eaux à la Villa d'Este, celebre pagina del terzo libro degli Anni di Pellegrinaggio al cui titolo si ispira il nome del festival Jeux d’Art - Festival Internazionale Villa d’Este, rassegna di musica, poesia e danza che l’Associazione ha organizzato ogni anno dal 2006 al 2014 proprio nella splendida cornice della Villa d’Este a Tivoli. Negli anni 2015 e 2016 La Stanza delle Rose ha invece coprodotto il Tivoli Festival, rassegna teatrale e musicale che ha coinvolto anche altri siti della città laziale, tra cui la Villa Adriana e il Santuario di Ercole Vincitore.
L’Associazione ha collaborato con importanti Istituzioni musicali e culturali italiane ed europee quali: Fondazione Musica per Roma, Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, Teatro dell’Opera di Roma, Università degli Studi La Sapienza di Roma, Seconda Università degli Studi di Napoli, British Liszt Society di Londra, Liszt Ferenc Memorial Museum and Research Centre di Budapest, International Franz Liszt Piano Competition di Utrecht, Accademia d’Ungheria in Roma, Fondazione Istituto Liszt di Bologna, Centro Studi Internazionale Sigismud Thalberg di Napoli, Accademia Nazionale di Danza di Roma, Conservatorio di Musica Santa Cecilia  di Roma etc.
Negli anni è stata sostenuta da: MiBACT - Fondo Unico per lo Spettacolo e Soprintendenza per i Beni Architettonici del Lazio; Ministero dell’Interno - Fondo Edifici di Culto; Regione Lazio; Provincia di Roma; Comune di Tivoli.